Harry Potter e la maledizione dell'erede - J.K.Rowling - di Valentina Riccio

Harry Potter e la maledizione dell’erede è il capitolo finale della saga di Harry Potter, scritto da J.K.Rowling in collaborazione con John Tiffany e Jack Thorne sotto forma di opera teatrale, a differenza di tutti i precedenti, che sono romanzi. La storia è ambientata 19 anni dopo la Battaglia di Hogwarts, dove il signore oscuro (Voldemort) è stato sconfitto. Alcuni protagonisti erano presenti anche nei precedenti romanzi: Harry Potter, sua moglie Ginny Weasley, Hermione Granger e suo marito, e migliore amico di Harry Potter, Ron Weasley. Altri protagonisti sono il figlio di Harry Potter: Albus Severus Potter, e il figlio di un coetaneo di Harry Potter, nonché suo nemico, Draco Malfoy: Scorpius, che, già dall’incontro sull’Hogwarts Express, diventa migliore amico di Albus. La storia non racconta solo di magia, ma anche di come il figlio di Harry Potter voglia dimostrare che è degno del cognome che porta, e dimostrarlo a suo padre, che non avendo avuto genitori, ad un certo punto, avrà dubbi su come si è veramente padre e come crescere suo figlio nel modo più corretto. Harry scoprirà che dovrà imparare che il modo più corretto per essere genitore a volte non è quello più severo, ma quello più amorevole. Albus e Scorpius viaggeranno nel tempo per rimediare agli errori di Harry Potter, creandone di maggiori. Solo l’unione tra tutte le forze buone (questa volta ne farà parte anche Draco Malfoy) riuscirà a sconfiggere nuovamente Voldemort nel passato, e far trionfare il Bene sul Male.

Commenti

Post popolari in questo blog

Riassunto libro “Colpa delle Stelle” Di John Green - di Valentina Stoppani

La locandiera di Goldoni - di Sofia Terraneo

La mandragola di Niccolò Machiavelli - di Alessandra Marinaccio