Post

Visualizzazione dei post da 2017

Ivanhoe di Walter Scott - di Cristiana Beta

Immagine
Il romanzo “Ivanhoe” è stato pubblicato nel 1820, scritto dal romanzista scozzese Walter Scott; è considerato il primo romanzo storico mai stato scritto. Trattandosi di un romanzo storico, questo libro presenta sia personaggi storici sia personaggi fittizi, tra cui il protagonista stesso.
Il romanzo si incentra soprattutto su dei temi culturali e politici dell’Inghilterra del tardo 12esimo secolo, dando rilievo ai contrasti presenti tra la nobiltà Normanna (insediatasi da circa soli centotrenta anni) e il ceto medio-basso anglo-sassone.
Introduzione: Il romanzo prende nome dal protagonista Wilfred di Ivanhoe, personaggio di cui sono narrate le vicende. Wilfred è un giovane cavaliere facente parte della bassa nobiltà anglo-sassone al servizio di Riccardo I dei Plantageneto di dinastia normanna.  Per via della sua decisione di abbandonare la terra nativa d’Inghilterra, per recarsi in Terra Santa assieme a Re Riccardo detto Cuordileone, Wilfred viene infatti diseredato dal padre Cedric.…

Le quattro tipologie della prima prova dell'esame di stato

Immagine
Su questo argomento, su richiesta anche di Valentina Riccio, potete seguire le mie lezioni qui sotto:


oppure qui:


Canzone su Piccarda Donati in classe quinta liceo

Immagine
Le nostre lezioni sono sul sito www.gaudio.org laddove sia scritto in grassetto 5G al fianco.
Qui sotto il video fatto in classe da Nour della canzone Piccarda dal Terzo Canto del Paradiso




“La luna e i falò” di Cesare Pavese - Michael Zeffiro 5^G

Immagine
Riassunto libro “La luna e i falò”
La luna e i falò di Cesare Pavese ha come narratore un uomo ricco ma malinconico, che dopo aver fatto fortuna in America ritorna nel proprio paese d’origine, lasciato in giovane età.
Il suo vero nome non viene mai dichiarato, ma viene reso noto soltanto il soprannome con cui tutti lo conoscono, “Anguilla”. Inoltre non viene mai nominato il suo paesino d’origine e le uniche informazioni presenti che ci possano ricondurre al luogo sono che quest’ultimo si trova nella valle del Belbo, vicino a Canelli.
In tenera età, Anguilla, venne abbandonato e successivamente adottato da una famiglia di poveri contadini composta da Padrino, Virgilia e le due sorelle Angiolina e Giulia che così facendo avrebbero ottenuto un pagamento mensile dall’ospedale di Alessandria.
Crescendo, con il tempo maturò l’idea di partire e fu così che arrivò in America dove, passando varie serate sdraiato sull’erba a osservare le stelle, iniziò a pensare alla sua infanzia in Gaminella.

La Coscienza Di Zeno" di Italo Svevo - Valentina Stoppani

Immagine
LA COSCIENZA DI ZENO
Il romanzo "La Coscienza Di Zeno", scritto da Italo Svevo, narra la storia di un uomo: Zeno Cosini, il quale decide di sottoporsi alla psicoanalisi. La vita del protagonista può essere considerata una vita abbastanza travagliata, a partire dal rapporto difficile con il padre, fino ad arrivare alla vita privata con la moglie.
Il romanzo ha inizio con una prefazione. In questa, il medico: Dottor S., premette la sua volontà di pubblicare i risultati ottenuti dalla psicoanalisi del protagonista. Considerati da lui stesso come uno dei maggiori traguardi a cui fosse arrivato nella storia della sua attività. La stesura della psicoanalisi di Zeno ha inizio con una riflessione sulla sua dipendenza dal fumo. Tale dipendenza caratterizzante gran parte della sua vita, ha inizio nell'adolescenza, quando Zeno, a causa del rapporto conflittuale con il padre inizia a fumare i sigari lasciati a metà. Nonostante i continui tentativi del protagonista nel perdere il vizio d…

"Uno, Nessuno e CentoMila" di Luigi Pirandello - NOUR HASHKIL 5°G

Immagine
"Uno, Nessuno e CentoMila" -Luigi Pirandello-
Possiamo cominciare dicendo che è uno dei romanzi più famosi di Luigi Pirandello, viene iniziato nel 1909 ma uscì solo nel dicembre 1935 sotto forma di romanzo a puntate nella rivista "La fiera letteraria", questo è per quanto riguarda la parte storica del romanzo. 
Il protagonista del romanzo è Vitangelo Moscarda,chiamato Gengè, vive a Richieri un piccolo paesino.
Un giorno sua moglie le fa notare un difetto del suo naso, dicendogli che è lievemente storto.
Da quel giorno inizia a tormentarsi con il fatto che non era solo quel difetto ma erano presenti anche altre imperfezioni visibili alla gente e alle persone attorno a lui. Per questo non crede più in se stesso e si rende conto di non essere piú lui ma uno diverso ogni volta che incontra un persona quindi "CentoMila".

Inizia quindi a pensare di cambiare atteggiamento e avere un comportamento uguale per tutti in modo che quando qualsiasi persona lo veda si f…

Il Visconte Dimezzato di Italo Calvino - Laura Rovetto

Immagine
Il Visconte dimezzato è un romanzo di Italo Calvino volto a far riflettere sul conflitto interiore dell’uomo, un conflitto tra bene e male; l’uomo si sente incompleto, si sente confuso, prova stati d’animo contrastanti: è fisicamente dimezzato.
Il romanzo é scritto in maniera amara, ma soprattutto in modo ironico e divertente; nonostante questo, per il messaggio che trasmette sembra quasi un libro filosofico.
Il Visconte Medardo di Terralba si reca in Boemia a combattere contro i Turchi. Colpito da una palla di cannone, viene medicato e riportato a casa a metà: sì, proprio diviso in due.
Tornato a casa comincia a compiere dispetti e malefatte, si scopre quindi che la parte tornata salva è la parte malvagia del Visconte.
Nel corso della storia alcune malefatte vengono misteriosamente riparate, da colui che sembra proprio il Visconte dimezzato; è invece la sua parte sinistra, quella buona, miracolosamente scampata alla morte.
Le due metà si scontrano, diventano perfino rivali in amore …

I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni - Alessia Taccardi

Immagine
La vicenda narrata nel romanzo storico di Alessandro Manzoni "I Promessi Sposi" si svolge in Lombardia in un piccolo paese sul lago di Como, tra il 1628 e 1630, al tempo della dominazione spagnola.
Narra le vicende di due giovani innamorati Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, ostacolati nella realizzazione del coronamento del loro amore da Il signorotto del luogo di nome Don Rodrigo invaghito della giovane.
Il signorotto, sentitosi respinto da Lucia, impone al prete del paese di non celebrare le nozze dei due innamorati.
Costretti dalla prepotenza dei potenti a lasciare il loro paese Renzo e Lucia, con l’aiuto di frate Cristoforo.
Lucia e la madre Agnese, trovarono rifugio presso un convento a Monza, mentre Renzo si reca a Milano con l’intento impreciso di ottenere giustizia dell’arrogante prepotenza subita.
Purtroppo, Don Rodrigo scopre il rifugio di Lucia e la fa rapire dall’innominato, un altro prepotente che però, alla vista della  giovane così ingiustamente tormentata e…

Il sergente nella Neve di Mario Rigoni Stern - Claudia Gerbino

Immagine
Mario Rigoni Stern nasce nel Novembre del 1921 , nel 1938 si arruola come volontario alla scuola militare di alpinismo ad Aosta. Partecipa alla seconda guerra mondiale andando sul fronte occidentale, albanese e infine quello Russo. È uno dei pochi soldati sopravvissuti alla ritirata di Russi del 1943. Successivamente viene catturato da una pattuglia tedesca e trascorre due anni in un lager per poi tornare nel suo paese di origine, Asiago, dove muore nel 2008.
Il sergente nella neve è un’autobiografia del 1953 nella quale lo scrittore racconta l’esperienza personale da lui vissuta durante la ritirata di Russia.
Mario Rigoni è  sergente maggiore dei reparti mitraglieri nel battaglione Vestone. Nell’inverno del 1942 si trova, assieme al suo reparto, in un caposaldo sulle rive del fiume Don da cui si devono difendere dagli attacchi dei soldati russi che si trovano sull’altra sponda del fiume. Dopo un assalto russo, per evitare di subire un accerchiamento ricevono l’ordine di ripiegare: i…

Una questione privata di Beppe Fenoglio - Valentina Illengo

Immagine
Questo breve romanzo è ambientato negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale nel 1944; durante una ricognizione Milton, il protagonista del romanzo insieme a un suo compagno si trovano davanti alla villa di Fulvia.
Lei è una ragazza molto bella ma anche capricciosa, al contrario Milton viene descritto brutto, troppo magro e persino gobbo. Milton iniziò a frequentare la villa di Fulvia per tramite del suo migliore amico Giorgio, innamoratosi di Fulvia, aveva cominciato a corteggiarla scrivendole lettere d’amore, ma senza arrivare mai a dichiararsi esplicitamente.
Arrivati davanti alla villa Milton incontra l’anziana governante, la quale si ricorda bene di lui  e gli comunica che Fulvia e Giorgio potrebbero aver avuto una relazione quando lui era già partito per l’esercito. Deciso a conoscere la verità, Milton  inizia  un viaggio solitario tra le colline intorno ad Alba, un viaggio reso impervio dalla nebbia, dalla pioggia e dal fango. Una volta giunto al comando della brigata dell…

"Uno, nessuno e centomila" di Luigi Pirandello - Sofia Terraneo

Immagine
"Uno, nessuno e centomila" è l'ultimo e uno tra i più famosi romanzi di Luigi Pirandello.
Il protagonista della storia è Vitangelo Moscarda, un uomo ordinario e benestante che vive nella cittadina di Richieri. Una mattina mentre era intento a guardarsi allo specchio, la moglie gli fa notare che il suo naso è leggermente storto.
Vitangelo rimane colpito dall'osservazione della moglie dato che in tutta la sua vita non si era mai accorto di questo suo difetto. Il protagonista comincia così a riflettere e a capire che il modo in cui lo vedono gli altri è diverso da come lui vede se stesso. Ogni persona che incontra nel corso della sua vita si fa di lui un'idea diversa; egli non è dunque "uno solo" per tutti ma è "centomila" personalità differenti.
Turbato da questi pensieri che lo tormentano il protagonista decide di cambiare le sue abitudini e i suoi modi di fare in modo che chiunque lo conosca possa farsi di lui un'idea unica e positiva. I …

‘’Uno, nessuno, centomila’’ di Luigi Pirandello - Rebecca Rossiello

Immagine
Il protagonista di questo libro è Vitangelo Moscarda.
Una mattina sua moglie Dida gli fa notare che ha il naso che pende leggermente verso destra, un dettaglio che lui non aveva mai notato. Moscarda si rende allora conto di essere uno per ogni persona che incontra. Questa notizia, anche se insignificante provoca in lui una crisi esistenziale ed inizia a domandarsi in che modo gli altri lo vedevano. Iniziò a farsi domande sul mestiere del padre e si accorse che non era un bancario come credeva lui, ma un usurario quindi tutti etichettavano Moscarda come il figlio dell’usurario. Decide quindi di cambiare vita rinunciando ad essere un usuraio anche a costo della propria rovina economica contro il volere della moglie. Moscarda allora inizia a svolgere azioni considerate insoliti dagli amici ad esempio decide di fare un finto sfratto a Marco di Dio e sua moglie Diamante, due signori che vivevano in una proprietà di Moscarda regalandogli poi una casa. Con questo gesto Moscarda sperava di c…

Svevo e la psicologia - Valentina Riccio

Immagine
Con l'avvento delle scienze umane esse vengono introdotte anche nella letteratura: un'esempio è il romanzo di Italo Svevo "La coscienza di Zeno", in cui il personaggio, invitato dal suo medico psichiatra, si racconta attraverso una profonda introspezione, in forma di diario personale. Questo diario è scritto in modo impulsivo e non descrive ciò che succede al personaggio al momento in cui scrive, ma descrive ciò che egli ricorda del suo passato. Il romanzo è suddiviso in argomenti in base ai ricordi di Zeno Cosini, e quindi non in ordine cronologico.

Il medico in questione si firma con la lettera "S.".È lui infatti che avrebbe pubblicato il diario, violando il segreto professionale, sotto forma di vendetta verso il suo paziente, che abbandonò la terapia prima di essere ritenuta tutt'altro che completa. Attraverso una ricerca, ho scoperto che secondo i critici, la lettera S. potrebbe riferirsi al nome di Sigmund Freud, padre della psicoanalisi, oppure a…

La coscienza di Zeno di Italo Svevo - Alessia Caloku

Immagine
L’autore di questo romanzo è Italo Svevo. L’elaborazione di questo suo capolavoro avviene durante la prima guerra mondiale per poi essere pubblicata nel 1923.
Il romanzo non è altro che l’insieme dei ricordi di Zeno Cosini che, attraverso l’incitamento del suo psicanalista, il Dottor S (che pare sia per alcuni la personificazione di Freud, per altri il semplice richiamo al vero cognome dell’autore) Zeno non si limita a stendersi sul lettino come è solito fare in una visita psicanalitica, ma inizia a scrivere e questo rappresenta per lui un modo di autoanalizzarsi.
L’opera dunque si divide in sei capitoli:
•Il fumo
•La morte di mio padre
•La storia del mio matrimonio
•La moglie e l’amante
•Storia di un’associazione commerciale
•Psico-analisi

Nel primo capitolo notiamo il personaggio all’inizio intento a buttare giù su quel foglio bianco delle idee, ma non subito ha quel punto di riferimento che gli dia la via per scrivere, ma dopo un po’ arriva il così detto colpo di genio e inizia pa…

La coscienza di Zeno di Italo Svevo - di Marta Armelloni

Immagine
Armelloni Marta  4^G

"La coscienza di Zeno"

Autore: Italo Svevo
Anno di pubblicazione: 1923

Il romanzo è l’insieme dei ricordi del protagonista, Zeno Cosini, che è stato spinto dal suo psicanalista a raccogliere in un diario il suo vissuto.
Zeno oltre ad essere il protagonista del romanzo, è la voce narrante.
Il racconto si divide in 6 capitoli: ‘’IL FUMO’’, ‘’LA MORTE DI MIO PADRE’’, ‘’LA STORIA DEL MIO MATRIMONIO’’, ‘’LA MOGLIE E L’AMANTE’’ , ‘’STORIA DI UN’ASSOCIAZIONE COMMERCIALE’’ e ‘’PSICO-ANALISI’’.

Nel primo capitolo Zeno cerca di affrontare il suo problema con il fumo, ma tutti i suoi ‘’sforzi’’ sono annullati dai suoi sotterfugi per non smettere. Ogni volta che si dice ‘’basta’’ ha un’ultima sigaretta da fumare. Per eliminare il suo vizio Zeno si fa ricoverare in una clinica dove non gli è permesso fumare, ma anche questo tentativo fallisce, quando egli decide di fuggire.

Nel secondo capitolo, Zeno analizza il suo difficile rapporto con il padre e con la mente ri…

“La Coscienza di Zeno” di Italo Svevo - di Elisa Colombo

Immagine
Recensione de “La Coscienza di Zeno” di Italo Svevo di Elisa Colombo

Romanzo pubblicato nel 1923

Il romanzo si presenta come un diario di ricordi scritto da Zeno su richiesta del suo psicanalista, il quale pubblicherà gli scritti per vendicarsi dell’interruzione delle sedute da parte di Zeno.

Il diario è suddiviso in cinque capitoli non legati tra loro.

Capitolo 1:  IL FUMO
Quella di Zeno con il fumo è una battaglia persa. Ha sempre un’ultima sigaretta ma non smette mai.
E’ convinto che  il vizio del fumo sia causa della sua malattia.

Capitolo 2: LA MORTE DI MIO PADRE
Zeno non ha avuto un buon rapporto con suo padre, che lo considerava sciocco perché troppo incline al riso. Per Zeno il padre è troppo serio-
In punto di morte il padre alza un braccio che ricadendo colpisce il figlio in pieno volto.
Zeno rimarrà con il dubbio se ci sia stata volontà di schiaffeggiarlo.

Capitolo:3 IL MATRIMONIO
Zeno conosce le sorelle Malfenti grazie al loro padre.
Fa la proposta di matrimoni a due dell…

“La coscienza di Zeno“ di Italo Svevo - Irene Magnani

Immagine
Recensione del libro: “ La coscienza di Zeno “ di Italo Svevo.

Titolo: “ La Coscienza di Zeno “

Autore: Italo Svevo.
Italo Svevo, pseudonimo di Ettore Schmitz, nasce a Trieste nel 1861. Apparteneva ad una famiglia ebraica e, grazie alle caratteristiche culturali di una città come Trieste, Svevo riuscì ad acquisire uno spessore intellettuale raro. Fu messo in collegio in Baviera e si appassionò soprattutto alla letteratura tedesca. A 17 anni torna a Trieste per completare gli studi commerciali e nel 1880 entra a lavorare come impiegato nella viennese Banca Union, dove vi resterà per 20 anni. In famiglia dovette subire diversi lutti che però non gli impediranno una ricca attività: nelle ore libere dal lavoro si dedica allo studio del violino e durante la notte scrive. Come scrittore Svevo rimase però a lungo sconosciuto e l'insuccesso dei suoi primi due romanzi, “Una vita” (1892) e “Senilità” (1898), fu anzi tale da indurlo per circa vent'anni al silenzio letterario. Mentre vive…

Una questione privata di Beppe Fenoglio - di Alessandra Marinaccio

Immagine
La storia è ambientata nell’anno 1944 durante la Resistenza Partigiana sulle colline intorno ad Alba ed è un diario che narra quattro giorni di una dura guerra.  In questo racconto, vengono presentati dei personaggi più o meno rilevanti ma i principali sono Milton, che è il protagonista, Giorgio, che è l’antagonista e Fulvia. Milton è un giovane partigiano e con il suo compagno Ivan sta marciando su un sentiero.  Ad un tratto, Milton devia dal percorso e si trova davanti alla casa di Fulvia. Ivan preoccupato per Milton che si sta esponendo su una strada asfaltata per raggiungere la casa, lo richiama facendogli notare il rischio, ma egli entra ugualmente nei cancelli della villa.  Passando sulla stradina che porta all’entrata della casa, a Milton ritornano in mente i ricordi di Fulvia. Milton era un bravo scrittore e  traduttore e proprio questa sua virtù lo obbligava a scrivere delle lettere a Fulvia.  La prima volta che Milton andò a casa di Fulvia fu invitato per tradurle un brano, …

Harry Potter e la maledizione dell'erede - J.K.Rowling - di Valentina Riccio

Immagine
Harry Potter e la maledizione dell’erede è il capitolo finale della saga di Harry Potter, scritto da J.K.Rowling in collaborazione con John Tiffany e Jack Thorne sotto forma di opera teatrale, a differenza di tutti i precedenti, che sono romanzi. La storia è ambientata 19 anni dopo la Battaglia di Hogwarts, dove il signore oscuro (Voldemort) è stato sconfitto. Alcuni protagonisti erano presenti anche nei precedenti romanzi: Harry Potter, sua moglie Ginny Weasley, Hermione Granger e suo marito, e migliore amico di Harry Potter, Ron Weasley. Altri protagonisti sono il figlio di Harry Potter: Albus Severus Potter, e il figlio di un coetaneo di Harry Potter, nonché suo nemico, Draco Malfoy: Scorpius, che, già dall’incontro sull’Hogwarts Express, diventa migliore amico di Albus. La storia non racconta solo di magia, ma anche di come il figlio di Harry Potter voglia dimostrare che è degno del cognome che porta, e dimostrarlo a suo padre, che non avendo avuto genitori, ad un certo punto, av…

Lettura domestica n. 6 Fahrenheit 451

Immagine
Cari ragazzi, questo è il romanzo che dovete leggere in vista del compito in classe di mercoledì 17 maggio:


Fahrenheit 451 di Ray Bradbury Prof. Luigi GaudioAutore Ray Bradbury è uno scrittore soprattutto di racconti. Nel '50 pubblica il volume "Cronache marziane" che lo rende famoso anche oltre oceano, e per la prima volta tutte le sue storie pubblicate in varie riviste sono inserite in volumi unici. Abbiamo già fatto in classe delle lezioni sui racconti "Verde mattino", "La fine del principio" e "Pioggia senza fine" tratti da Cronache marziane. "Fahrenheit 451", dopo essere stato pubblicato sulla rivista "Galaxy" nel 1951, fu pubblicato in volume nel '53. Titolo Fahrenheit 451 è la temperatura cui brucia la carta secondo una scala anglosassone. Montag porta cucito sulla manica il numero 451 e lo mostra orgogliosamente a Clarissa McClellan all’inizio del romanzo. Dystopian novels Questi romanzi, “Il mondo nuovo” di Ald…

Alce Nero parla di John Neihardt - Lettura domestica n. 5

Immagine
Cari ragazzi, questo è il romanzo che dovete leggere in vista del compito in classe di sabato 1 aprile:



Questi gli altri miei suggerimenti di studio:
John G. Neihardt Letteratura americana del novecento Italiano - AUDIO Letture "Alce nero parla" di John G. Neihardtrecensione didattica di Luigi Gaudio in mp3, disponibile anche in formato wma, disponibili anche le slide in power point e il testo della lezione anche in formato doc per word Italiano - VIDEO Letture
"Alce nero parla" di John G. Neihardtvideo su youtube, disponibili anche le slide in power point e il testo della lezione anche in formato doc per word Alce Nero - Riflessioni di unità e fratellanzavideo su youtube Balla coi lupi: la curiosità nella comunicazionevideo su youtube Balla coi Lupi (spezzoni e scena finale)video su youtube Tutti i miei appunti:

Alce nero parla
Introduzione Cosa accade quando un poeta bianco nordamericano, tra l’altro convinto della bontà della colonizzazione dell’America, quando incontra u…