La locandiera di Carlo Goldoni - di Valentina Stoppani

La storia narra di una donna, Mirandolina, costantemente corteggiata da un uomo che frequenta la locanda,  e dal marchese di Forlimpopoli, un aristocratico. I due erano convinti che sarebbero riusciti nel loro intento, di conquistare il cuore della ragazza, regalandole oggetti preziosi o almeno sfruttando le ricchezze di cui entrambi erano in possesso. Ma Mirandolina non si fa conquistare da ciò.
Arriva un cavaliere alla locanda che indignato chiede ai due nobili come siano potuti cadere tanto in basso da corteggiare una donna del popolo. La donna si accorse delle parole del cavaliere e, per vendicarsi, si ripromette che avrebbe fatto innamorare di se il cavaliere. Cosí la donna inizia ad essere più disponibile, quello che prima era odio e disprezzo, si trasformò in un sentimento di amore. Ma Mirandolina, appena accortasi dei sentimenti del cavaliere, lo rifiutò, in quanto non aveva mai provato nulla per lui.

La ragazza, prima della morte del padre, gli aveva promesso che avrebbe sposato Fabrizio, un cameriere che era sempre stato innamorato di Mirandolina, soprattutto cercando di puntare alla locanda. Cosí il libro di conclude con il matrimonio dei due.

Questo libro l'ho trovato divertente in un certo senso. Mi è piaciuto leggere come Mirandolina sia riuscita a conquistare l'amore dei tre nobili potendoli manipolare. La sua furbizia mi ha affascinata, diciamo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Riassunto libro “Colpa delle Stelle” Di John Green - di Valentina Stoppani

La mandragola di Niccolò Machiavelli - di Alessandra Marinaccio

La locandiera di Goldoni - di Sofia Terraneo