Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Ultime lettere di Jacopo Ortis - di Elisa Colombo

Immagine
Titolo del libro: Ultime lettere di Jacopo Ortis
Autore: Ugo Foscolo

Ultime Lettere di Jacopo Ortis è un romanzo epistolare, è la raccolta delle lettere scritte da Jacopo Ortis al suo amico Lorenzo Alderani.
La Repubblica di Venezia è caduta e Napoleone cede la città agli Austriaci.
Jacopo rifiuta l’esilio e si nasconde sui Colli Euganei, soffre molto per la sconfitta.
L’amico Lorenzo avvisa un suo conoscente, anch’egli rifugiatosi in campagna della presenza di Jacopo.
La visita di quest’uomo e l’invito a visitare la sua casa, sconvolgeranno la vita di Jacopo.
Conoscerà Teresa di cui si innamorerà follemente nonostante la ragazza sia già promessa dal padre ad un altro uomo.
Vivranno giorni felici in compagnia pur sapendo di non avere un futuro insieme.
Jacopo scrive a Lorenzo “senza Teresa io sarei forse oggi sottoterra”.
Quando si avvicina la data del matrimonio di Teresa, Jacopo intraprende il suo ultimo viaggio, visita Milano, Firenze, Ravenna e vorrebbe anche andare in Francia ma…

"Annus Mirabilis" di Geraldine Brooks - di Claudia Gerbino

Immagine
è il 1666 quando a Eyram, un villaggio dell'Inghilterra, divampa la peste.
La protagonista è Anna Frith, una giovane vedova diciottenne con due bambini piccoli, Jami e Tom. dopo la morte del marito, nel giacimento di piombo in cui lavorava, ospita in casa sua Mr.Viccars. Viccars è un sarto che gira per il mondo e ha visto città e luoghi che Anna neanche immagina, ma un giorno, al risveglio, la ragazza trova Viccars con un enorme bubbone sul collo. da quel momento la peste si diffonde nel villaggio, i suoi bambini muoiono, la comunità si disintegra; non appena la peste entra nelle loro case, gli abitanti di Eyam smarriscono la fede e si abbandonano a superstiziosi e ottusità. Il villaggio si isola dagli altri per evitare la diffusione della peste. Quando la peste interrompe la sua furia Anna si reca in Nord Africa.

La mandragola di Niccolò Machiavelli - di Alessandra Marinaccio

Immagine
La storia si svolge a Firenze nei primi anni del 1500 e racconta  di un gentiluomo di trent’anni di nome Callimaco che ha vissuto gli ultimi venti a Parigi, che ritorna nella città fiorentina dove conosce e si innamora perdutamente di una bellissima  donna di nome Lucrezia.  Lucrezia è la moglie di messer Nicia Calfucci uno sciocco uomo di legge e i due  sono sposati da 6 anni, ma non riescono ad avere figli.  Callimaco, innamorato di Lucrezia e pronto a tutto pur di conquistarla mette a punto un piano in accordo con il suo astuto amico Ligurio che frequenta casa Calfucci, con Sostrata la madre di Lucrezia e il poco spirituale frate Timoteo . Nel piano Callimaco si finge medico e riceve nello studio di casa propria Ligurio e messer Nicia. Il “Dottor” Callimaco prescrive una porzione, la Mandragola (dalla quale prende il nome l’opera) capace di combattere la presunta sterilità di Lucrezia che però ha una grave controindicazione: la morte del primo uomo che giacerà con la donna, dopo c…