"Il giro del mondo in 80 giorni" di Jules Verne - di Valentina Riccio

I protagonisti del romanzo sono Phileas Fogg e Passpartout.
Phiileas Fogg è un ricco signore londinese, un uomo molto preciso e riservato, che passa le sue giornate al Reform club, di cui è socio, e a casa sua.
Passpartout è un giovane "parigino di Parigi", servitore di Phileas Fogg, che nella sua vita ha svolto variati lavori, tra cui acrobata di circo.
Il primo giorno di lavoro di Passpartout, Phileas Fogg si reca come è suo solito al Reform club, per giocare a whist con altro soci. Tra una pausa e l'altra essi commentano alcuni articoli di giornale, tra cui uno su una rapina ad una banca, e un altro sulla nuova rete ferroviaria indiana, che ora potrebbe permettere di fare il giro del mondo in 80 giorni. Una scommessa con i suoi amici porta Phileas Fogg a partire per quella avventura la sera stessa del 2 ottobre con il suo maggiordomo Passpartout.
Passando per l'Italia, arrivano a Suez, dove l'ispettore Fix, venuto a conoscenza dei connotati del rapinatore di Londra, li riconosce nel signor Fogg, e inizia l'inseguimento intorno al globo.
Mentre sono in viaggio verso l'India scoprono che la ferrovia non è completata e proseguono in elefante. Nel tragitto incontrano una giovane vedova di nome Auda, destinata al rogo con suo marito, come da tradizione indiana, che viene salvata ingegnosamente da Passpartout. Auda e Phileas iniziano ad avere un rapporto di amicizia, ma che per ora lei scambia solo per gratitudine.
A Calcutta prendono un treno diretto a Hong Kong, mentre l'inseguimento di Fix continua nell'attesa del mandato di cattura richiesto. Phileas Fogg parte verso Shangaii senza Passpartout, venuto in contatto e fermato da Fix, che si imbarcherà insiema a Fogg e Auda.
In Giappone Passpartout si riunisce misteriosamente ai suoi compagni, e insieme si dirigono a san Francisco. Successivamente prendono un treno per New York da dove partono con un vaporetto verso Liverpool, imprigionando il comandante, poiche avrebbe dovuto dirigersi in Francia. Arrivato sul suolo britannico, Fix arresta Fogg, facendogli perdere tempo prezioso, ma viene ben presto liberato perché il ladro era stato arrestato 3 giorni prima. Phileas fogg arriva comunque in ritardo di 5 minuti, scoprendo il giorno dopo di aver recuperato 24 ore viaggiando da sinistra verso destra, presentandosi all'ora esatta al Reform club, stupendo tutti i suoi amici.

Commenti

Post popolari in questo blog

Riassunto libro “Colpa delle Stelle” Di John Green - di Valentina Stoppani

La locandiera di Goldoni - di Sofia Terraneo

La mandragola di Niccolò Machiavelli - di Alessandra Marinaccio