Post

La Coscienza Di Zeno" di Italo Svevo - Valentina Stoppani

Immagine
LA COSCIENZA DI ZENO
Il romanzo "La Coscienza Di Zeno", scritto da Italo Svevo, narra la storia di un uomo: Zeno Cosini, il quale decide di sottoporsi alla psicoanalisi. La vita del protagonista può essere considerata una vita abbastanza travagliata, a partire dal rapporto difficile con il padre, fino ad arrivare alla vita privata con la moglie.
Il romanzo ha inizio con una prefazione. In questa, il medico: Dottor S., premette la sua volontà di pubblicare i risultati ottenuti dalla psicoanalisi del protagonista. Considerati da lui stesso come uno dei maggiori traguardi a cui fosse arrivato nella storia della sua attività. La stesura della psicoanalisi di Zeno ha inizio con una riflessione sulla sua dipendenza dal fumo. Tale dipendenza caratterizzante gran parte della sua vita, ha inizio nell'adolescenza, quando Zeno, a causa del rapporto conflittuale con il padre inizia a fumare i sigari lasciati a metà. Nonostante i continui tentativi del protagonista nel perdere il vizio d…

"Uno, Nessuno e CentoMila" di Luigi Pirandello - NOUR HASHKIL 5°G

Immagine
"Uno, Nessuno e CentoMila" -Luigi Pirandello-
Possiamo cominciare dicendo che è uno dei romanzi più famosi di Luigi Pirandello, viene iniziato nel 1909 ma uscì solo nel dicembre 1935 sotto forma di romanzo a puntate nella rivista "La fiera letteraria", questo è per quanto riguarda la parte storica del romanzo. 
Il protagonista del romanzo è Vitangelo Moscarda,chiamato Gengè, vive a Richieri un piccolo paesino.
Un giorno sua moglie le fa notare un difetto del suo naso, dicendogli che è lievemente storto.
Da quel giorno inizia a tormentarsi con il fatto che non era solo quel difetto ma erano presenti anche altre imperfezioni visibili alla gente e alle persone attorno a lui. Per questo non crede più in se stesso e si rende conto di non essere piú lui ma uno diverso ogni volta che incontra un persona quindi "CentoMila".

Inizia quindi a pensare di cambiare atteggiamento e avere un comportamento uguale per tutti in modo che quando qualsiasi persona lo veda si f…

Il Visconte Dimezzato di Italo Calvino - Laura Rovetto

Immagine
Il Visconte dimezzato è un romanzo di Italo Calvino volto a far riflettere sul conflitto interiore dell’uomo, un conflitto tra bene e male; l’uomo si sente incompleto, si sente confuso, prova stati d’animo contrastanti: è fisicamente dimezzato.
Il romanzo é scritto in maniera amara, ma soprattutto in modo ironico e divertente; nonostante questo, per il messaggio che trasmette sembra quasi un libro filosofico.
Il Visconte Medardo di Terralba si reca in Boemia a combattere contro i Turchi. Colpito da una palla di cannone, viene medicato e riportato a casa a metà: sì, proprio diviso in due.
Tornato a casa comincia a compiere dispetti e malefatte, si scopre quindi che la parte tornata salva è la parte malvagia del Visconte.
Nel corso della storia alcune malefatte vengono misteriosamente riparate, da colui che sembra proprio il Visconte dimezzato; è invece la sua parte sinistra, quella buona, miracolosamente scampata alla morte.
Le due metà si scontrano, diventano perfino rivali in amore …

I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni - Alessia Taccardi

Immagine
La vicenda narrata nel romanzo storico di Alessandro Manzoni "I Promessi Sposi" si svolge in Lombardia in un piccolo paese sul lago di Como, tra il 1628 e 1630, al tempo della dominazione spagnola.
Narra le vicende di due giovani innamorati Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, ostacolati nella realizzazione del coronamento del loro amore da Il signorotto del luogo di nome Don Rodrigo invaghito della giovane.
Il signorotto, sentitosi respinto da Lucia, impone al prete del paese di non celebrare le nozze dei due innamorati.
Costretti dalla prepotenza dei potenti a lasciare il loro paese Renzo e Lucia, con l’aiuto di frate Cristoforo.
Lucia e la madre Agnese, trovarono rifugio presso un convento a Monza, mentre Renzo si reca a Milano con l’intento impreciso di ottenere giustizia dell’arrogante prepotenza subita.
Purtroppo, Don Rodrigo scopre il rifugio di Lucia e la fa rapire dall’innominato, un altro prepotente che però, alla vista della  giovane così ingiustamente tormentata e…

Il sergente nella Neve di Mario Rigoni Stern - Claudia Gerbino

Immagine
Mario Rigoni Stern nasce nel Novembre del 1921 , nel 1938 si arruola come volontario alla scuola militare di alpinismo ad Aosta. Partecipa alla seconda guerra mondiale andando sul fronte occidentale, albanese e infine quello Russo. È uno dei pochi soldati sopravvissuti alla ritirata di Russi del 1943. Successivamente viene catturato da una pattuglia tedesca e trascorre due anni in un lager per poi tornare nel suo paese di origine, Asiago, dove muore nel 2008.
Il sergente nella neve è un’autobiografia del 1953 nella quale lo scrittore racconta l’esperienza personale da lui vissuta durante la ritirata di Russia.
Mario Rigoni è  sergente maggiore dei reparti mitraglieri nel battaglione Vestone. Nell’inverno del 1942 si trova, assieme al suo reparto, in un caposaldo sulle rive del fiume Don da cui si devono difendere dagli attacchi dei soldati russi che si trovano sull’altra sponda del fiume. Dopo un assalto russo, per evitare di subire un accerchiamento ricevono l’ordine di ripiegare: i…

Una questione privata di Beppe Fenoglio - Valentina Illengo

Immagine
Questo breve romanzo è ambientato negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale nel 1944; durante una ricognizione Milton, il protagonista del romanzo insieme a un suo compagno si trovano davanti alla villa di Fulvia.
Lei è una ragazza molto bella ma anche capricciosa, al contrario Milton viene descritto brutto, troppo magro e persino gobbo. Milton iniziò a frequentare la villa di Fulvia per tramite del suo migliore amico Giorgio, innamoratosi di Fulvia, aveva cominciato a corteggiarla scrivendole lettere d’amore, ma senza arrivare mai a dichiararsi esplicitamente.
Arrivati davanti alla villa Milton incontra l’anziana governante, la quale si ricorda bene di lui  e gli comunica che Fulvia e Giorgio potrebbero aver avuto una relazione quando lui era già partito per l’esercito. Deciso a conoscere la verità, Milton  inizia  un viaggio solitario tra le colline intorno ad Alba, un viaggio reso impervio dalla nebbia, dalla pioggia e dal fango. Una volta giunto al comando della brigata dell…

"Uno, nessuno e centomila" di Luigi Pirandello - Sofia Terraneo

Immagine
"Uno, nessuno e centomila" è l'ultimo e uno tra i più famosi romanzi di Luigi Pirandello.
Il protagonista della storia è Vitangelo Moscarda, un uomo ordinario e benestante che vive nella cittadina di Richieri. Una mattina mentre era intento a guardarsi allo specchio, la moglie gli fa notare che il suo naso è leggermente storto.
Vitangelo rimane colpito dall'osservazione della moglie dato che in tutta la sua vita non si era mai accorto di questo suo difetto. Il protagonista comincia così a riflettere e a capire che il modo in cui lo vedono gli altri è diverso da come lui vede se stesso. Ogni persona che incontra nel corso della sua vita si fa di lui un'idea diversa; egli non è dunque "uno solo" per tutti ma è "centomila" personalità differenti.
Turbato da questi pensieri che lo tormentano il protagonista decide di cambiare le sue abitudini e i suoi modi di fare in modo che chiunque lo conosca possa farsi di lui un'idea unica e positiva. I …